Gruppo Brunelli logo

Indivie

Cichorium endivia

Etimologia

L’indivia (Cichorium endivia var. latifolia) (dal greco ẽντυβον, attestata nei Geoponica bizantini), chiamata anche scarola, è una pianta appartenente alla famiglia delle Asteraceae (o Composite).

Indivie

Tipologie di prodotto

Indivia riccia e indivia scarola

Lavorazioni

Sfusa a pianta chiusa

Sfusa a pianta aperta

Descrizione

Spesso confusa con la "cugina" cicoria (entrambe appartengono allo stesso genere Cichorium), l'indivia sviluppa una rosetta di foglie assai increspate le quali formano un cespo piuttosto lasso. L'imbianchimento delle foglie si esegue raccogliendole e legandole con un filo di rafia. La varietà belga, Indivia Belga, si presenta a forma di grosso sigaro color crema perché fatta crescere al buio; questa tecnica consente alle foglie di rimanere bianche e più tenere. Si presenta fondamentalmente in due varietà: la varietà classica detta crispum (particolare in foto) e la varietà latifolium. Quest'ultima comunemente chiamata indivia in Italia settentrionale, scarola liscia o semplicemente scarola in Italia centro-meridionale, mentre la prima è nota come indivia scarola, indivia riccia o (soprattutto in Campania) scarola riccia.

Stagionalità

Prodotto
Scarola
Riccia
GennaioFebbraioMarzoAprileMaggioGiugnoLuglioAgostoSettembreOttobreNovembreDicembre
Puglia/Marche/AbruzzoEmilia RomagnaPuglia
Puglia/Marche/AbruzzoEmilia RomagnaPuglia

Curiosità

Come tanti altri tipi di verdura a foglia, è un ortaggio ricchissimo di folati, preziosi per la sintesi del materiale genetico, la produzione dei globuli rossi e, nelle donne in gravidanza, per la prevenzione di malformazioni neonatali. Ne esiste una particolare varietà, l’indivia scarola di Bergamo, coltivata in quantità limitata nella zona attorno alle mura della Città Alta, che si distingue per il processo di imbianchimento delle foglie interne che hanno così un sapore più delicato e meno amaro. Per ottenerlo, si legano i cespi con un cappio in modo che le foglie interne non prendano luce e poi, ai primi freddi, si trasferiscono le piantine in luoghi bui.

Valori nutrizionali

Acqua

94,3 g

Proteine

0,7 g

Lipidi

0,3 g

Colesterolo

0 mg

Carboidrati

3 g

Zuccheri solubili

3 g

Fibre

1,1 g

Ferro

0,3 mg

Ricette

Pizza di scarola

La pizza di scarola è saporita e facile da preparare. È una ricetta tipica napoletana che solitamente si prepara con scarola stufata, olive, capperi, uvetta, pinoli e alici, sapori che ben si sposano con il gusto amarognolo della scarola.

 

Indivia riccia con uvetta e pinoli

Un contorno che si abbina bene sia a piatti di carne che di pesce. Facilissimo da preparare e gustoso, provate anche voi l’indivia riccia con uvetta e pinoli.

Vuoi saperne di più sul mondo del Gruppo Brunelli? Siamo a tua disposizione per fornirti tutte le informazioni che desideri sui nostri prodotti e sui processi di coltivazione, raccolta, lavorazione e distribuzione.

Contattaci